Bioedilizia

Da quando abbiamo iniziato a costruire case di legno abbiamo sempre cercato di utilizzare tecniche e prodotti a basso impatto ambientale. Vogliamo aiutare i clienti che lo desiderino ad avere un’abitazione in armonia con i principi della bioedilizia e, a tal fine, mettiamo a disposizione la nostra esperienza e una vasta gamma di prodotti e materiali naturali ed ecocompatibili.

La parola bioedilizia è una delle più abusate e bistrattate del nostro lavoro. Secondo noi, costruire in bioedilizia significa provare a ridurre al minimo l’impatto delle costruzioni sull’uomo e sull’ambiente, cercando di utilizzare risorse rinnovabili e materiali innocui.

Partendo da questo concetto, possiamo intuire che dire “voglio una casa in bioedilizia” sia un’affermazione un po’ incompleta. Sono infatti moltissimi gli aspetti da valutare per poter parlare di vera bioedilizia o architettura sostenibile: dove prendiamo l’energia che utilizziamo, se facciamo raccolta delle acque e mille altri aspetti che caratterizzano non solo la costruzione che facciamo ma anche il nostro stile di vita.

Per quanto riguarda l’aspetto più legato alla realizzazione di una casa di legno in bioedilizia, l’aspetto principale da tenere in considerazione è la scelta dei materiali. E qui si comprende perché spesso legato alle case in legno: partiamo avvantaggiati, per intenderci.

Le cose a cui dovremmo fare attenzione sono quindi i materiali con cui viene impregnato il legno (anti combustione, anti tarlo, ecc.), le vernici (a base acquosa) e molti altri piccoli dettagli. Lo strato isolante è la parte più delicata. Il più bioecologico è la fibra di legno. Costa più di altri materiale come la lana di roccia (che però non mi sento di consigliare a nessuno perché è molto pruriginosa, rilascia polveri nell’aria e con il tempo si ammassa dentro la parete a causa della sua sensibilità all’umidità). Un’altra alternativa è la fibra vegetale Kenaf (una fibra vegetale simile alla canapa).

I Vantaggi

Prima di tutto, il vantaggio evidente di scegliere una casa in bioedilizia è il benessere fisico. Una casa in bioedilizia è prima di ogni altra cosa una casa salutare, ipoallergenica, costruita con materiali sicuri e naturali.

Il secondo vantaggio è l’aspetto economico. Una casa di legno costruita in un certo modo e con delle accortezze speciali può avere un influenza benefica anche sul nostro portafogli. Se decidiamo per esempio di diventare autonomi da un punto di vista energetico possiamo avere dei risparmi incredibili e quando parliamo di bioedilizia ci riferiamo proprio a questo.

I Materiali Ecocompatibili

La grande maggioranza delle materie prime che scegliamo per realizzare le nostre case di legno sono già eco-compatibili. Ogni vernice è a base acquosa e i legni lamellari che usiamo sono realizzati senza l’utilizzo di formaldeide.

Uno degli aspetti dove possiamo e dobbiamo fare la differenza è l’isolamento. Mentre nella realizzazione delle nostre case di legno tipicamente consigliamo di utilizzare il Neopor© o l’Over-foil come materiale isolante, quando si parla di bioedilizia dobbiamo indirizzarci verso alcuni tipi di fibra di legno.

Quella che utilizziamo più spesso è la Fibralegno LD. Si tratta di pannelli in fibra di legno di diverse densità dalle eccellenti proprietà sia termiche che acustiche che permettono di isolare pareti, coperture inclinate e sottopavimenti con un solo prodotto totalmente ecocompatibile, traspirante e facile da posare in opera.
Possiedono una conduttività termica di 0,040 W/mK, una capacità termica di 2100 J/kgK ed eccellenti proprietà fonoassorbenti: queste proprietà ne fanno un prodotto adatto sia per l’isolamento termoacustico del tetto che delle intercapedini di pareti.

Vuoi sapere quanto costa la tua casa in Bioedilizia? Contattaci subito!